Bando Case Cantoniere

Presentato il bando per dare in concessione le prime trenta case cantoniere dell’Anas. Frutto della collaborazione tra la rete autostradale italiana, il ministero dei Beni culturali, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti e l’Agenzia del Demanio, il progetto punta alla riqualificazione e alla valorizzazione di questi immobili così importanti per il patrimonio italiano. Viaggiare, fermarsi, riscoprire. Sembrerebbe uno dei tanti slogan promozionali e retorici. Invece dietro si nascondono un vero programma culturale, e un vero progetto architettonico ed economico. Un programma di viaggio che porterà  a scoprire una Italia non più tanto nota alla  maggioranza di giovani e non, italiani e stranieri. Un progetto che, e basterebbe  questo,  valorizzare un patrimonio edilizio e sociale che l’Italia stava ormai dimenticando e perdendo. Trenta Case Cantoniere, ormai in disuso per via dei tempi che cambiano, passano e fanno la Storia, torneranno a vivere ospitando chi vorrà viaggiare, fermarsi e riscoprire, un modo diverso di girare il nostro Paese.

Il Concept

L’intervento di ristrutturazione, a carico dell’ ANAS, sarà  in coerenza con il pregio storico-artistico e paesaggistico dell’immobile e con le previsioni degli strumenti di pianificazione urbana e territoriale vigenti. L’immobile sarà  destinato ad usi compatibili con il suo carattere culturale e sarà  garantita la conservazione del bene nel tempo. Nella trasformazione saranno previsti: la conservazione dei manufatti originari e il loro miglior inserimento nel paesaggio sia da un punto di vista ambientale che percettivo, nonchè l’utilizzo di materiali compatibili con l’ambiente e con l’architettura storica, colori coerenti con i caratteri paesaggistici del luogo.

Servizi offerti:

Analisi prerequisiti per accedere al bando

Raccolta documentazione per definizione offerta composta da:

Offerta economica

Offerta tecnica:

  • Relazione sintetica
  • Programma di valorizzazione
  • Piano di gestione
  • Cronoprogramma